Reflusso laringo-faringeo

Consulto

Domanda

Senso di corpo estraneo in gola, soffocamento continuò, senso di costrizione, mal di gola, deglutizione difficoltosa e disfonia: visita dal otorinolaringoiatria, diagnosi: faringite cronica riacutizzata in reflusso gastofageo. Cura: 1 cp 2 volte al girono di pantorc da 40mg, gaviscon dopo pranzo e cena (sostituta dal mio medico di famiglia con faringel) nasonex spray nasale 1 puffo a narice a sera per un mese, valutazione gastroenterologica. dopo due mesi dalla gasto, miglioramenti quasi zero. Ho iniziato con pantorc da 40mg 2 volte al giorno, poi con esomeprazolo da 40 due volte al giorno, prima della gastro stavo un po’ meglio, dopo la sospensione di 15 giorni e ripreso con lansoprazolo da 30mg 2 volte al giorno, ad oggi (due mesi) muco in gola, laringospasma che non mi da tregua, muco retronasale. Sto usando yabro e clenil una volta al giorno da + di un mese, più nasonex sera prima di coricarmi per 30 giorni a settembre di nuovo a dicembre. Ho sospeso esoxx one e ho di nuovo iniziato con gaviscon advance , visto il costo del esoxx one e con zero risultati, quando prendo le bustine di gaviscon, mi si attaccano alla gola. Ma è possibile che è cosi difficile guarire da questo maledetto reflusso? Chiedo scusa dello sfogo, ma veramente non ne posso più. secondo lei ci sono altre soluzioni? Dovrei ritornare al pantorc/esomeprazolo da 40 mg 2 volte al girono? Grazie mille, buona serata. Francesco

Risposta del Medico

Gentile paziente ho ricevuto la sua mail. Bisogna indagare qual è la causa del reflusso resistente alla terapia e se ci sono altre patologie correlate. È necessario fare una visita accurata e richiedere poi accertamenti specifici. Non mi è possibile darle indicazioni senza averla prima visitata e parlato con lei da vicino. Cordiali Saluti