La Colonscopia

Cos’è la Colonscopia?

Si tratta di un esame endoscopico che permette di esplorare dall’interno la parte inferiore del tubo digerente costituito da Retto, Sigma, Colon Discendente, Colon Traverso, Colon Acendente e Cieco.  La colonscopia ha finalità  sia diagnostiche che operative e viene eseguita introducendo delicatamente attraverso l’ano una sonda flessibile chiamata Colonscopio, contenente una piccola telecamera ed uno o piu’ canali operativi attraverso i quali è possibile introdurre o aspirare gas o liquidi e strumenti vari quali ad esempio pinze da biopsie, aghi, strumenti per il recupero di polipi. In caso di colonscopia robotica, verrà utilizzato un robot monouso anzichè la classica sonda flessibile.

E’necessaria una opportuna preparazione alla Colonscopia costituita da un’opportuna dieta e dall’utilizzo di farmaci lassativi per la pulizia del colon. In caso di ricorso a Colon Wash, non sarà necessaria nessuna preparazione ma soltanto il rispetto di alcuni accorgimenti alimentari a partire nei giorni precedenti l’esame.

Nel corso dell’esame il medico potrà esaminate con accuratezza le pareti del colon orientando l’endoscopio a seconda delle esigenze. Le immagini riprese durante la Colonscopia verranno proiettate su uno schermo televisivo generalmente posto di fronte il medico. La colonscopia è un esame che generalmente viene eseguito dallo specialista Gastroenterologo o comunque da un esperto di endoscopia digestiva.

Quando deve essere richiesta?

Può essere prescritta per diversi ragioni, tra cui:

  • sanguinamento gastroentestinale
  • sangue nelle feci
  • calo ponderale senza apparente causa
  • presenza di anemia dovuta a carenza di ferro
  • alterazioni del colon retto rilevati nel corso di esami quali clisma opaco, tac o risonanza magnetica

In questi ed altri casi è la Colonscopia ad essere richiesta, in quanto esame permette di esplorare e quindi visualizzare in modo nitido e diretto le pareti ed il contenuto del Colon, al fine di scovare possibili infiammazioni, polipi, neoplasie, ulcere o lesioni. In particolare, la Colonscopia permettere di diagnosticare patologie e problematiche quali polipi intestinali, diverticoli, cancro del colon, sindrome del colon irritabile, morbo di chron, celiachia, turbe della motilità intestinale, malattie infiammatorie, infettive o restringimenti del viscere da compressione esterna o ad esempio da radioterapia. E’ anche un esame particolarmente utile per lo screening dei tumori del Colon.

Permetterà inoltre al medico specialista di eseguire anche delle procedure chirurgiche cosiddette operative, come ad esempio l’asportazione di polipi. Tramite degli opportuni strumenti collocati all’interno dell’endoscopio infatti, sarà possibile eseguire il prelievo di campioni per future biopsie o eseguire piccoli interventi chirurgici, fermare eventuali emorragie o sanguinamenti ed infine eseguire altri interventi anche di pronto soccorso. Questa procedura è importante soprattutto per i soggetti che hanno familiarità per tumori al Colon retto.

La colonscopia è un esame indicato in diverse tipologie di condizioni, quali: presenza di sanguinamento gastroentestinale (ad esempio presenza di sangue nelle feci), calo ponderale senza apparente causa, presenza di anemia dovuta a carenza di ferro, alterazioni del colon retto rilevati nel corso di esami quali clisma opaco, tac o risonanza magnetica.

La colonscopia è indicata anche per effettuare diagnosi su qualunque problema connesso a disturbi intestinali, che possono essere dolori addominali o intestinali non diversamente spiegabili, una stitichezza improvvisa o una diarrea di lunga durata.

I nostri centri