Stampa E-mail

Cos'è la visita gastroenterologica?

La visita gastroenterologica consiste in una attenta valutazione diagnostica ed approfondita di molteplici aspetti del paziente: prima di tutto si raccoglie con scrupolo tutte le informazioni circa la storia clinica del paziente. Successivamente si esegue una valutazione delle problematiche gastroenterologiche esistenti che possono riguardare molteplici aspetti quali malattie dell'esofago, dello stomaco, dell'intestino tenue , del colon, del retto, del canale anale, del pancreas, del fegato, della cistifellea e delle vie biliari, delle vie respitatorie ecc... Un'attenta valutazione dello specialista Gastroenterologo necessita inoltre di attente considerazioni circa la familiarità, lo stile di vita, la sintomatologia riferita, le eventuali malattie già note e l'esame obiettivo del paziente.

Tale visita dovrà necessariamente prevedere la valutazione delle eventuali documentazioni precedenti o terapie già in atto. Si procede quindi con l'esame obiettivo generale e con l'esame specifico dell' addome per valutare gli organi dell'apparato digerente esplorabili dall'esterno. Infine, viene formulato un parere concernente il quesito clinico oggetto della visita. La valutazione gastroenterologica può esaurirsi con la prescrizione di una terapia o la richiesta di accertamenti specialistici, come and esempio endoscopie o RX.

Esami richiesti nel corso della Visita Gastroenterologica

Grazie alle moderne metodiche cliniche, è possibile eseguire innumeroveli accertamenti che potranno essere richiesti successivamente la visita specialista gastroenterologica. I principali esami che potranno essere richiesti sono:

  • Endoscopia, ossia esami quali Gastroscopia, Colonscopia, Colonscopia Virtuale, Videocapsula Endoscopica, rettoscopia ecc...(per ulteriori infomazioni visita la sezione dedicata agli esami)
  • Esami di laboratorio quali esame del sangue, esame delle urine, esame parassitologico ed altri
  • Radiografie e TAC
  • Ecografie

Tutte le richiste di approfondimento avanzate nel corso della Visita Gastroenterologica, risulteranno indispesabili allo specialista per avere un quadro clinico quanto più chiaro e corrispondende alla realtà. Grazie a questa conoscenza approfondita, indicata con il nome di Diagnosi, potrà essere successivamente stilato un preciso e corretto percorso terapeutico utile per la risoluzione o la gestione della patologia o della problematica in atto.

Le domande più frequenti sulla Visita Gastroenterologica

E' necessario venire digiuni o biosogna fare una particolare preparazione?

No, non è necessaria nessuna particolare preparazione. La prima visita infatti è la situazione in cui si raccolgono principalmente tutti i dati clinici conoscitivi del paziente in cui non verranno eseguiti esami strumentali o diagnostici di nessun tipo.

Devo portare referti o altra documentazione clinica in sede di visita gastroenterologica?

Se già in possesso, sarebbe opportuno per il paziente portare con se tutta la documentazione medica in sede di prima visita. E' opportuno ricordare infatti che nel corso della prima visita viene ricostruita anche la storia clinica del paziente al fine di avere un quadro generale quanto più chiaro e corrispondente alla realtà. E' evidente quindi che il gastroenterologo avrà sicuramente vantaggio nel valutare la documentazione già in posesso del Paziente.

Quanto dura la visita?

Dipende, i tempi possono essere differenti da Paziente a Paziente. Generalmente una visita gastroenterologica ha una durata media di circa 40 minuti, ma ci sono situazioni in cui essa può durare anche più di un'ora. E' bene quindi non arrivare nel giorno della visita con poco tempo a disposizione in quanto è opportuno, per la stessa salute del Paziente, che lo specialista abbia tutto il tempo necesarrio per eseguire tutte le valutazioni del caso.

 

 

Articoli correlati - Visita Gastroenterologica:

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Maggio 2014 11:23
 

Articoli Scientifici - Gastroenterologo.EU

Speciale: La Gastroscopia Mininvasiva

GastroscopiaLa Gastroscopia Mininvasiva (Transnasale) è una metodica che sfrutta una sonda ultrasottile ad accesso nasale che permette al paziente di evitare problemi quali nausea, conati, senso di soffocamento, dolore ecc.. Non occorre sedazione ed il paziente può parlare o deglutire liberamente durante l'esame. E' un esame fortemente meno invasivo rispetto alla gastroscopia classica ed è indicato per tutte le categorie di pazienti oltre che specifico per anziani, cardiopatici e per soggetti con problemi respiratori. E' possibile eseguire questo esame con il Dr. Mangiarotti

GastroscopiaGastroscopia Gastroenterologo .EU Gastroscopia

Il nostro portale è una realtà di grande successo sul web; offriamo gratuitamente consulti medici on-line, articoli scientifici sulla branca medica così importante come la gastroenterologia. Siamo presenti sul web con numerose chiavi quali Gastronterologo, Gastroenterologo Roma, Gastroenterologo Palermo, Medico Gastroenterologo, Gastroenterologia ecc..