logo
Prenota una visita o un esame

Problemi di digestione ed evacuazione

DOMANDA

Salve dottore, sono un ragazzo di 25 anni e da quasi due anni ho problemi di digestione e di difficile evacuazione. In particolare, prima di questo periodo avevo una digestione perfetta e non avevo problemi ad evacuare. Poi iniziai ad avere problemi, in concomitanza con una pitiriasi rosacea di gilbert manifestatasi sull'addome e scomparsa dopo un mesetto circa. A distanza di quasi due anni, per tutto questo lasso di tempo, ho avuto ed ho problemi di digestione, gonfiore addominale, molta aria nella pancia, stitichezza, difficoltà ad evacuare. Seguito dal medico di famiglia e da più di un gastroenterologo ho eseguito i seguenti test: analisi del sangue e delle urine, esame parassitologico delle feci, analisi del sangue per tiroide, ecografia addome superiore ed inferiore, urea breath test per elicobacter, elicobacter su feci, gastroscopia (che ha rilevato solo una leggera gastrite),anticorpi antiendomisio e antitransglutaminasi, ecografia per rilevare eventuale ispessimento dell'ultima ansa ileale (ispessimento assente e crohn scongiurato), test per le intolleranze alimentari ELISA con anticorpi igC su 109 alimenti (quest'ultimo me lo ha consigliato il laboratorio per le analisi e non i medici). Tutti i test sono risultati negativi. Nel test per le intolleranze alimentari sono risultato intollerante a melanzana, finocchio, broccolo, zucchina, glutine, ciliegia, nocciola albume,latte. Dopo diverse medicine, insieme al mio medico, abbiamo trovato quella che mi fa stare bene. Si tratta della ciproxina (antibiotico). Prendendo la ciproxina, gia dopo la prima assunzione sto meglio. In particolare torno ad evacuare come due anni fa senza problemi e la digestione è agevole. Il problema è che l'effetto dell'antibiotico svanisce dopo circa 15 giorni dall'ultima assunzione e tornano quindi tutte le problematiche di digestione e stitichezza. Inoltre noto anche una marcata differenza dell'aspetto delle feci oltre che della quantità prendendo e non prendendo il ciproxin. Quando prendo l'antibiotico le feci sono quantitativamente maggiori ed hanno un colore marrone. Svanito l'effetto dell' antibiotico si riducono in quantità ed hanno un color sabbia. Il mio gastroenterologo dice che è un semplice colon irritabile con alterazione della flora batterica. Il fatto però che con ciproxin tutto torni a funzionare alla normalità mi da la forza di pensare che forse ci sia qualcos'altro da indagare. Attualmente prendo al bisogno fermenti lattici, che comunque non mi migliorano molto la situazione. Questa problematica sta influenzando molto le mie giornate. Come mi consiglia di procedere? vorrei fare ulteriori test per le intolleranze..lei me li consiglia?...col ciproxin digerisco tutto. Le sarei grato se mi desse qualche consiglio.. Cordiali saluti


RISPOSTA DEL MEDICO

In considerazione della specifica situazione da lei fornita, è purtroppo difficile fornirle un parere clinico adeguato in quanto tramite email è ovviamente impossibile fornirle ipotesi cliniche corrette.  

CONTATTI

Chiamaci

Servizio disponibile dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00.

Fatti richiamare

Inserisci il tuo numero, ti richiameremo entro 1 ora lavorativa:

Scrivici su:

whatsapp-follow

Whatsapp 3311232150

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00.

Compila il Form:

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento europeo del 27/04/2016, n. 679 e come indicato nel documento normativa sulla privacy e cookies

Seguici su: